Ultimi post pubblicati

La vite rossa segreto per l’eterna giovinezza

la vite rossa fa bene per la circolazione ed è un antiossidante naturale

E’ stato trovato forse l’elisir di lunga vita? Una nuova strabiliante scoperta ha permesso di individuare il meccanismo che inibisce l’invecchiamento cellulare e ci consente di vivere più a lungo? Nulla di tutto ciò! Il rimedio naturale di cui parleremo oggi è una pianta dalle mille virtù sia in termini terapeutici sia per qualità nutrizionale, conosciuta ed utilizzata da molti secoli fa… Stiamo parlando della vite rossa!

In autunno c’è il trionfo dei colori della natura, che si sveste dal verde intenso dell’estate per mutare il suo abito in un arcobaleno di colori. Il rosso è quello che prevale nei vigneti, dai quali si è già estratto il nettare corposo e succoso degli acini di uva maturati al sole di settembre, ma nonostante i frutti la vite rossa è ancora in grado di offrire innumerevoli benefici, grazie alle proprietà individuate all’interno delle foglie.

La vite è un arbusto rampicante, capace di crescere anche per svariati metri, appoggiandosi a degli appositi supporti; possiede un fusto centrale contorto, che rappresenta la pianta stabile, da cui annualmente si sviluppano le ramificazioni che produrranno successivamente i frutti. Quando la pianta ha ultimato la maturazione dei frutti, colti per la produzione del vino, ad autunno inoltrato le sue foglie da verde intenso assumono sempre più una colorazione che va al giallo-arancio-rossastro, a seguito della perdita del pigmento che conferisce alla pianta il colore verde: la clorofilla. Sono arbusti che proliferano facilmente nei climi temperati come ad esempio quello della macchia mediterranea e che non necessitano di eccessive cure.

E’ proprio questo il periodo più appropriato per godere delle ottimali proprietà che la vite rossa, bellissima ed utile pianta, ha da offrire, in quanto portando a termine l’obiettivo finale che è quello della maturazione dei frutti, le foglie possono essere selezionate per la lavorazione e l’estrazione delle molecole terapeutiche in esse contenute.

La vite rossa è un rimedio naturale che affonda le sue radici nell’antichità; veniva utilizzata già ai tempi dei Sumeri, i quali avevano individuato la bontà della pianta e molto più nello specifico gli antichi romani apprezzarono le proprietà e il gusto dei suoi frutti, tanto da definire la vite rossa ” fonte di giovinezza” e il nettare estratto dalla premitura dei suoi grappoli ” bevanda degli dei “. In particolare fu però Ippocrate a definire in linea generale le peculiarità e le proprietà della vite rossa.

 

Perchè la vite rossa fa bene?

La vite rossa è una fonte non indifferente di sostanze benefiche per l’organismo umano, le quali hanno la funzione di potenziare alcuni sistemi, principalmente quello cardiovascolare, migliorare la funzionalità della circolazione sanguigna, ma anche ridurre patologie infiammatorie e invecchiamento cellulare. Tutte queste peculiarità citate sono state osservate dagli studi scientifici condotti sugli estratti di vite rossa, all’interno dei quali sono state isolate molecole che fanno parte della categoria dei bioflavonoidi.

I bioflavonoidi sono forti antiossidanti che intervengono nei processi degradativi delle cellule del nostro corpo, quando queste vengono attaccate da sostanze ossidanti come i radicali liberi dell’ossigeno (ROS).

Dei ROS fanno parte il perossido d’idrogeno H2Oe lo ione superossido O-2 , che essendo molecole fortemente instabili cercano di raggiungere una condizione di stabilità legandosi alle strutture cellulari e producendo così dei danni alle membrane plasmatiche, le quali vanno incontro a processi degradativi e perciò invecchiano più in fretta rispetto alla loro normale emivita. I ROS sono sottoprodotti della respirazione cellulare, che vengono normalmente liberati dall’organismo, ma altrettanto facilmente neutralizzati, grazie alla presenza di enzimi, quali la catalasi o la superossido dismutasi, che li trasformano in molecole innocue per l’organismo.

la vite rossa fa bene alla circolazione delle gambe e permette di evitare la cellulite

Assumere vite rossa può aiutare anche chi ha problemi di cellulite grazie all’azione positiva sulla circolazione degli arti inferiori.

Nelle fasi di stress o di infiammazioni localizzate e sistemiche la produzione di queste sostanze aumenta esponenzialmente, producendo danni ingenti se non si interviene con dei supporti esterni, meglio se di origine naturale.

A questo proposito ci viene incontro la vite rossa, fonte naturale di particolari bioflavonoidi come le antocianidine e le proantocianidine, le quali sviluppano risposte efficaci nella neutralizzazione di molecole infiammatorie, con un’azione antiossidante e antiflogistica. In particolar modo le proantocianidine agiscono inibendo un enzima denominato elastasi, il quale degrada l’elastina, proteina importante che insieme al collagene costituisce alcune strutture tessutali connettivali.

Oltre all’azione protettiva sulle strutture cutanee, riducendo l’invecchiamento cellulare, le proprietà della vite rossa sono molteplici; essa protegge i vasi sanguigni, riduce la permeabilità vasale e i gonfiori agli arti inferiori, riduce la formazione di edema, è indicata per chi soffre di fragilità capillare, agendo benevolmente sul microcircolo e a fronte di tutte queste azioni, contribuisce anche a ridurre l’insorgenza della cellulite.

Le proprietà citate sono prevalentemente contenute all’interno delle foglie di vite rossa, ma i bioflavonoidi sono presenti anche nella buccia e nei semi. In essi sono contenute anche altre molecole importanti per l’organismo come acidi grassi polinsaturi, vitamina P e tannini, che si trovano in parte anche nel vino rosso, bevanda alcolica prodotta dal frutto della vite e che in dosi giornaliere moderate contribuisce al benessere del corpo.

 

Come si assume la vite rossa?

La vite rossa si può assumere sia per via orale sottoforma di infuso sia sottoforma di gel per uso topico, da applicare prevalentemente alle gambe stanche ed affaticate, accompagnato da massaggi che migliorano ulteriormente la circolazione, riducendo la stasi venosa e il conseguente gonfiore degli arti. Inoltre è presente in alcuni integratori naturali come il Fito V di Salute&Natura, mirato proprio a regolarizzare e migliorare il microcircolo riducendo i disturbi correlati a una cattiva circolazione agli arti inferiori.

Non sono stati osservati particolari e frequenti effetti collaterali, anche se in rari casi si sono rilevate sintomatologie legate all’assunzione di vite rossa tra cui: nausea, vomito, cefalee e reazioni cutanee, perciò è consigliabile non assumere questo rimedio durante la gravidanza e l’allattamento.

 

Conoscete qualche altro utilizzo o proprietà della vite rossa? E’ un trattamento naturale a cui vi affidereste in caso di disturbi sopra citati?

 

Autore: Ivana Infantino

 

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy

One Comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Inserisci la tua mail per ricevere
tutti gli aggiornamenti del blog

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy