Ultimi post pubblicati

continua … Alimenti dannosi

Dopo aver parlato della farina, oggi vi racconterò qualcosa su un altro ingrediente principe della nostra dieta: lo zucchero.

Purtroppo oggi possiamo affermare con certezza che lo zucchero è proprio un nemico letale, che sta facendo sentire i devastanti effetti sulla nostra salute. Il problema nasce ovviamente, come nella farina, dai processi di lavorazione che precedono la vendita del prodotto.

Infatti se partiamo dallo zucchero greggio, di colore bruno, scopriamo che, prima di essere messo in commercio, subisce un trattamento alcalino con latte di calcio e successivamente con calce viva, quindi viene a contatto con acido carbonico e anidride solforosa, cotto più volte, raffreddato, cristallizzato, centrifugato. Grazie a questi primi trattamenti, lo zucchero perde gran parte dei minerali e dei preziosi componenti che aveva in origine.

Poi abbiamo lo zucchero raffinato bianco, quello ‘da tavola’, semolato, che si ottiene lavorando ulteriormente lo zucchero greggio. Infatti oltre i primi trattamenti, si continua con carbone animale, acido solforoso e con un’opportuna sostanza (il blu indantrene, una sostanza colorante del catrame, e il blu oltremare) che ne stabilizza il bel colore bianco.

Infine c’è la speranza: lo zucchero integrale di canna. Dal caratteristico colore scuro e dal sapore particolare è ottenuto da lavorazione artigianale, e quindi mantiene inalterati gran parte dei sali minerali e dei componenti originali della canna da zucchero (potassio, calcio, fosforo, magnesio, sostanze proteiche, vitamine).

Queste poche righe, danno l’idea di quanto male possa fare alla nostra salute l’assunzione dello zucchero raffinato. Ma in realtà, il grande problema nasce non solo dalle nostre scelte. Se esaminiamo la crescita nel consumo di zucchero pro capite dal 1700 in poi, scopriremo che è passata da 4 kg ai 18 kg il secolo successivo. La crescita è stata progressiva, fino ad arrivare nel 2009, per la metà degli americani, alla cifra spaventosa di 180 kg pro capite. In Italia ci siamo trattenuti, passando da 2 kg a circa 90 kg, di cui 36 kg di zucchero semolato e il resto distribuito in cibi e bevande varie.

Infatti lo zucchero è presente nei succhi di frutta, nelle bevande sportive ed è nascosto in quasi tutti gli alimenti trasformati, anche in quelli apparentemente salati. Viene messo persino nei salumi ed in alcuni formaggi. E ora la maggior parte delle formulazioni di latte per neonati contengono l’equivalente di zucchero di una lattina di Coca-Cola, così i bambini allattati artificialmente vengono avvelenati dal loro primo giorno di vita.

Non stupisce che vi sia una epidemia di obesità in nel mondo. Oggi, il 32 % degli americani è obeso e un ulteriore terzo è in sovrappeso. Dato che ha del clamoroso se confrontato con un sondaggio del 1890 sui maschi bianchi sulla cinquantina che rivelava un tasso di obesità di appena 3,4 per cento. Nel 1975, il tasso di obesità in America aveva raggiunto il 15 per cento, e da allora è raddoppiato. Il sovrappeso e l’obesità aumentano il rischio di contrarre condizioni mortali come le malattie cardiache, le malattie renali e il diabete. Nel 1893, c’erano meno di tre casi di diabete per 100.000 persone negli Stati Uniti. Oggi, il diabete colpisce quasi 8.000 per 100.000 persone. Non si deve certo essere medico o scienziato per notare l’aumento in cm del giro vita nelle persone. È sufficiente fare una passeggiata in un centro commerciale o una scuola, o forse guardarsi allo specchio.

La lista dei danni provocati dall’assunzione esagerata di zucchero è davvero lunga. Tocca a noi fare attenzione, per poter limitare i problemi veramente gravi che può causarci e in questo il nostro corpo ci aiuta perché ha una straordinaria capacità di guarire se stesso quando viene messo in condizioni ideali di nutrimento e il fegato ha una capacità incredibile di rigenerarsi. Se iniziamo a fare le modifiche necessarie da oggi, la nostra salute comincerà a migliorare, ritornando allo stato di vitalità che la natura vuole

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Inserisci la tua mail per ricevere
tutti gli aggiornamenti del blog

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy