Ultimi post pubblicati

Come eliminare la pancia gonfia in 3 modi: dieta, esercizi giusti e rimedi naturali

Con l’estate alle porte si comincia a pensare al proprio fisico e alla fatidica prova costume e il desiderio di chiunque voglia mostrare un fisico attraente è quello di avere la pancia piatta. Eliminare la pancia, snellire il girovita o recuperare un punto vita perso da anni è un obiettivo ambizioso: via quei fastidiosi rotolini per dar posto ad un fisico asciutto e scolpito!

La dieta per eliminare la pancia può essere utile a tutti: a chi vuole smaltire un po’ la pancia gonfia, come agli sportivi, che desiderano i famosi addominali in vista, “a tartaruga”.

Non è detto che tagliando le calorie sparisca la pancia, il meccanismo è un po’ più complesso, il grasso localizzato in zona addominale, la cosiddetta pancetta non è così difficile da smaltire, ma occorrono alcuni accorgimenti.

Bisogna anzitutto vedere quella che è la conformazione fisica di partenza del soggetto che vuole eliminare la pancia.

Un regime alimentare adeguato indubbiamente può fare molto, ma occorre abbandonare la pigrizia ed integrare la dieta un po’ di esercizi addominali mirati, d’altra parte, neanche la palestra può tutto senza la dieta.

Ma non basta solo attività fisica e mangiar sano: è necessario bere molto, in modo da favorire la diuresi ed eliminare l’acqua in eccesso presente nel corpo; evitare le bevande gassate, sono le prime che gonfiano, evitare pane particolarmente lavorati, burro e margarina a favore di alimenti semplici conditi con olio di oliva, cerali integrali, fibre, così da contenere l’insulina parallelamente abbassando il rischio cardiovascolare, evitare gli alimenti particolarmente ricchi di sodio, i cibi molto salati: salumi, insaccati, patatine, ecc.; evitare i cibi che provocano gonfiori addominali come legumi ad eccezione dei ceci che se mangiati senza la pellicina e cotti con semi di finocchio sono addirittura diuretici e salvalinea, e ancora broccoli, cavolfiori, gomme da masticare e la frutta a fine pasto vanno evitati.

Oltre alla dieta, sarà utile un allenamento fatto di addominali, corsa e attività aerobica per sudare, smaltire i liquidi ed eliminare le tossine; anche la sauna può giovare per sciogliere i grassi.

Se non volete rinunciare a pasta, pizza e pane mangiateli a pranzo, piuttosto che a cena, e optate per prodotti integrali, facendo attenzione però se soffrite di colite, ed inoltre, se non volete rinunciare alle patate lasciatele a bagno dopo averle pelate per un’ora circa: perderanno così parte degli zuccheri, amidi, che favoriscono la fermentazione, inoltre, la frutta non deve mancare nella dieta, ma, come accennato più su, gustatela come spuntino.

La causa del gonfiore è spesso l’ irregolarità intestinale, ma con alcuni rimedi naturali si può ripristinare: la sera mettete a bagno due fichi secchi in un bicchiere d’acqua tiepida e bevete il composto la mattina a digiuno. Un altro ottimo sistema? Due kiwi ogni giorno prima di colazione.

Consigliamo anche in caso di ritenzione idrica, l’uso di drenanti il più possibile naturali, utili nel drenaggio dei liquidi corporei e nelle funzioni depurative dell’organismo, eliminando così le scorie mataboliche aiutando quindi il corpo ad allontanare tossine in eccesso.

Infine ogni giorno massaggiate per alcuni minuti, mattino e sera, l’addome utilizzando una crema alla caffeina, che aiuta a modellarlo.

E voi siete pronti alla tanto attesa prova costume? Cosa fate in genere per restare in forma?

Se ti è piaciuto l’ articolo condividilo, e/o iscriviti alla nostra pagina facebook “Sanawell Prodotti e Rimedi Naturali” e seguici anche sul nostro” profilo Sanawell su Twitter ”per non perdere altri articoli, curiosità e consigli!!
rimedi naturali

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy

(3) Comments

  1. Pingback: Come prevenire e guarire la stipsi: rimedi naturali ed alcune buone pratiche da seguire «

  2. Pingback: Alga bruna: il rimedio naturale utile nella cura dell’obesità e del gozzo tiroideo «

  3. Pingback: La cannella non serve solo per le ricette dolci.... | Benessere da Condividere

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

     

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>