Ultimi post pubblicati

Gli alimenti come cure naturali: scopri le somiglianze

alimenti come cure naturali per malattie e disturbi

Forse non ci siamo mai soffermati a notare che molti degli alimenti che comunemente utilizziamo per il nostro sostentamento hanno strutture e morfologia molto simili a quelle di alcuni organi del corpo umano. Questa particolare correlazione era già evidente nelle popolazioni antiche che ricercavano le cure ai mali del corpo negli elementi naturali, rintracciando una strana ed inspiegabile analogia per l’epoca tra il frutto e l’organo al quale veniva associato. Anche l’aspetto cromatico e dunque la colorazione delle sostanze alimentari selezionate, oltre che la forma, possedevano nel loro immaginario un legame con la parte anatomica interessata.

 

La storia parla degli alimenti come cure naturali partendo da analogie

Nel corso dei secoli queste credenze, prima azzardate e prive di fondamento, sono state tramandate ed approfondite, tanto da accrescere l’interesse di medici e naturalisti dell’epoca. Proprio in questo scenario spicca la dottrina di un medico, Paracelso, il quale ha prodotto una teoria secondo la quale la natura è in grado di fornire alle sue creature e agli uomini tutto l’essenziale per poter vivere e sopravvivere ad eventuali disturbi, che interferiscono con la corretta funzionalità degli organi.

La teoria che propose prese il nome di ” dottrina delle segnature”, tramite la quale Paracelso individuava possibili correlazioni morfologiche tra le sostanze naturali e la parte anatomica affine. Riprendendo la dottrina di alcuni medici naturalisti che lo avevano preceduto, tra cui Ippocrate, padre fondatore della medicina, anch’egli riteneva che la natura fosse il vero medico per gli uomini. Le segnature di cui parla nello specifico Paracelso rappresenterebbero i segni che sono stati impressi nella creazione degli elementi naturali, al fine di trovare correlazione anatomica con gli organi e garantire quindi benessere alla salute: ecco che per la prima volta vediamo gli alimenti come cure naturali vere e proprie.

Nel ’600 altri illustri personaggi che si rifecero alla teoria di Paracelso compresero la correlazione tra i fiori gialli della Calendula o Tarassaco e l’ittero, colorazione alterata della pelle, che tende al giallo per via di un eccesso di bilirubina nel sangue, stabilendo come questi fiori fossero efficaci per la cura del disturbo. Allo stesso modo era stato determinato come i fiori o i frutti di colore rosso apportassero benefici ai problemi del cuore e del sangue. L’equiseto invece, a causa della sua particolare morfologia simile a setole che si diramano dal fusto della pianta, veniva utilizzato per la cura dei capelli e per i disturbi della colonna vertebrale, vista la struttura che presenta il fusto, come se fosse suddiviso in tante piccole vertebre.

 

Esempi di alimenti come cure naturali che somigliano all’organo che vanno a proteggere

La dottrina scientifica moderna, che basa tutte le sue azioni su sperimentazioni pratiche e accertate dai risultati ottenuti, completamente lontana da teorie astruse e senza fondamento, ha dato credito a queste antiche credenze, ricalcando l’effettiva correlazione tra la forma di un alimento naturale e il beneficio che esso apporta all’organo con il quale è stata individuata l’analogia morfologica.

Per comprendere meglio questa dottrina ci sono dei riscontri pratici molto esemplificativi.

In primo luogo la noce: tutti noi avremo ben presente le particolari pieghe che costituiscono i gherigli della noce, ebbene la loro somiglianza alle circonvoluzioni del cervello è sbalorditiva; la struttura della noce, con la suddivisione del solco centrale produce una spettacolare somiglianza con i due emisferi cerebrali e per tutta risposta sembra che la noce abbia delle sostanze come il fosforo, ma anche oli essenziali utilissimi a garantire le funzioni cerebrali e a stimolare i neurotrasmettitori.

 

alimenti come cure naturali per l'organismo

L’alimentazione sana e naturale protegge il nostro organismo da malattie e disturbi. Lo dicono anche le somiglianze

 

Pensiamo invece al pomodoro, tagliandolo trasversalmente presenta 4 camere, esattamente come quelle cardiache e anche il colore è lo stesso: esso contiene sostanze antiossidanti come il licopene che migliorano l’attività cardiaca. L’uva ha una struttura simile agli alveoli polmonari e la sua azione aiuta a prevenire il cancro ai polmoni.

La sezione trasversale delle carote, con il loro centro e le striature che da esso si diramano radialmente, sembra proprio ricalcare l’occhio umano, infatti una delle loro proprietà è quella di migliorare la vista, grazie alla presenza di minerali e vitamine importanti. Anche il rene, organo di drenaggio del nostro organismo, ha una netta correlazione con un legume: il fagiolo! La loro forma è davvero somigliante e questo legume presenta elementi importanti che migliorano e stimolano la buona funzionalità renale.

Altro esempio davvero particolare è quello delle patate dolci, le quali sono somiglianti al pancreas; esse hanno la capacità di riequilibrare la quantità di glucosio circolante, stimolando dovutamente la secrezione di insulina. Rimanendo in tema di tuberi, sembra che la radice di zenzero ricalchi la forma dello stomaco: esso infatti viene utilizzato anche nei disturbi gastro-intestinali, con ottimi risultati.

Un’altra somiglianza particolare è quella tra l’orecchio e il fungo. Se provate a tagliare trasversalmente la parte superiore di un fungo, la sezione apparirà proprio simile ad un orecchio. Il fungo è un alimento che contiene l’ergosterolo, sostanza che funge da precursore della vitamina D, importante per la salute delle ossa. Nell’orecchio interno sono localizzati tre piccoli ossicini: staffa, incudine e martello, i quali devono mantenere una buona costituzione mineralica per la trasmissione del segnale verso l’apparato cocleare, nel quale è presente l’endolinfa, liquido senza il quale non potremmo godere di questo senso.

Ci sono poi dei frutti che danno benefici agli apparati riproduttori maschili e femminili. Una particolare caratteristica che non passa certo inosservata è quella riscontrata nell‘avocado. Sapete quanto impiega a crescere e maturare? Ben 9 mesi! Cosa vi fa pensare questo? L’avocado è un frutto che riequilibra e potenzia l’azione degli ormoni sessuali femminili, la sua forma è infatti molto simile a quella dell’utero. Rimanendo in tema, anche l’oliva sembra che abbia una correlazione con le ovaie, apportando un’influenza benefica sulle stesse.

Le arance o i limoni invece, tagliati trasversalmente presentano una struttura simile alle ghiandole mammarie e la loro azione serve infatti a garantire il ricambio della linfa, attraverso il sistema linfatico di questo organo.

I frutti che potenziano la fertilità maschile, aumentando la motilità degli spermatozoi sono i fichi, i quali con i loro numerosi semi interni sono assimilati allo sperma. Anche cetrioli, zucchine e banane presentano benefici sulla funzionalità dell’apparato sessuale maschile ed infine le arachidi influiscono anch’esse sull’aumento del desiderio.

Cosa possiamo concludere da tutto ciò?

E’ consolidato, a fronte di ciò che è stato detto, che la natura ci fornisce tutto ciò di cui abbiamo bisogno, senza dover necessariamente attingere a sostanze di sintesi. E’ decisamente meglio scegliere un’alimentazione quanto più possibile biologica, ricca di frutta e verdura, sostanze che potenziano la funzionalità fisiologica del nostro sistema corpo, influendo su ogni singolo organo in modo efficace, anzichè abbandonarci al consumo di cibi eccessivamente raffinati ed elaborati, che al contrario indeboliscono il nostro organismo, facendolo declinare verso una condizione patologica.

 

Conoscevate queste analogie morfostrutturali tra alimenti e organi che costituiscono il corpo umano?

E conoscevate gli effetti benefici che questi alimenti come cure naturali apportano?

 

Autore: Ivana Infantino

 

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code
     
 

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Inserisci la tua mail per ricevere
tutti gli aggiornamenti del blog

Condividi
Mega World News Myspace Friendfeed Technorati del.icio.us Digg Google Yahoo Buzz StumbleUpon Weekend Joy